RICORSI TAR LAZIO AVVERSO DECRETI DI RICONOSCIMENTO COLLETTIVI N°2364 – N°2365 – N°2366 – MISURE COMPENSATIVE MINISTERO ISTRUZIONE TERMINE ULTIMO 22 GENNAIO 2022

OBIETTIVI DEI RICORSI

Con i due ricorsi giurisdizionali collettivi, rispettivamente avverso il decreto ministeriale n°2364/2021 ( e successivi decreti di rettifica)  il decreto n°2365/2021 e il decreto n°2366/2021, si intende ottenere l’annullamento/ sospensione degli stessi nella parte in cui prevedono,  le 300 ore di tirocinio di adattamento di cui all’art.22 del D.lgs.n°206/2007, ed in subordine la riduzione delle ore con riferimento al percorso comune Nivel I° e II° conseguito in Romania, ritenuto sufficiente ai fini della abilitazione all’insegnamento anche in Italia.

RICORSI COLLETTIVI

PROROGA ADESIONE AL 22 GENNAIO 2022 A RICORSOMISURE@GMAIL.COM

Si fa presente che il ricorso individuale rappresenta il criterio principale per i ricorsi giurisprudenziali, mentre il ricorso collettivo, che comporta una agevolazione economica, e consiste in una valutazione tecnico-giuridica basata sui principi giurisprudenziali, non sempre coincide con l’orientamento della magistratura, spesso mutevole ed oscillante ( cfr. sentenza di inammissibilità n°11432/ 2021del TAR Lazio su ricorso avverso misure compensative  ).

Per tali motivi, la scelta di aderire alla tipologia “ricorso collettivo”, è oggetto di una valutazione del singolo interessato , che con la ricezione del foglio, e la sottoscrizione della procura allegata, è  reso edotto della possibilità di una sentenza di inammissibilità.

Per tali motivi, chi intendesse presentare individualmente il ricorso al TAR, dovrà inviare richiesta specifica a avvdanza@libero.it

CLICCA QUI PER SCARICARE LE ISTRUZIONI PER IL RICORSO COLLETTIVO