RICORSO AL TAR SPECIALIZZATI SOSTEGNO IN ROMANIA AVVERSO SILENZIO INADEMPIMENTO MIUR SULLE RICHIESTE DI RICONOSCIMENTO: ADESIONI ENTRO IL 31 GENNAIO 2021

Lo Studio Legale Danza ,si occupa da anni, di controversie di Diritto Scolastico finalizzate alla tutela del personale della scuola. Da tempo si occupa della tutela degli abilitati e degli specializzati sul sostegno in Romania ; è ben nota la organizzazione del Convegno del 1 febbraio 2019 dal titolo” La tutela del diritto al lavoro e all’insegnamento degli abilitati all’estero secondo la Direttiva europea n.36/2005 e il D.lgs. n.206/20017 attuativo”, presso la Camera dei deputati.

Come è noto il MIUR, facendo riferimento all’avviso n. 5636/2019 del 2.4.2019 non riconosce i titoli di specializzazione sul sostegno, conseguiti dai cittadini Italiani in Romania, poiché non soddisferebbero i requisiti giuridici per il riconoscimento della qualifica professionale di docente ai sensi della Direttiva 2005/36/CE e successive modifiche.

OBIETTIVI DEL RICORSO ADESIONE ENTRO 31 GENNAIO 2021

1) Con il ricorso giurisdizionale collettivo innanzi al TAR Lazio si intende ottenere, l’impugnazione del silenzio-inadempimento del MIUR consolidatosi con riferimento alle istanze di riconoscimento presentate al MIUR del percorso in palese violazione della DIR.UE n.36/2005 e del D.lgs.n.206/2007.

Lo studio ha ottenuto recentemente due importanti sentenze innanzi al Consiglio di Stato sez.VI ( n°4825/2020 e 1575/2020) che nell’ annullare i decreti di rigetto relativi alla abilitazione e alla  nota MIUR °5636/2019 atto presupposto che fa riferimento esplicito anche alle specializzazioni sul sostegno, applica i principi espressi dalla Corte di Giustizia Europea nella nota sentenza “ Morgenbesser” del 13 novembre 2003 C-313/2001 (cfr. anche sentenza CGE 15 ottobre 1987 causa n 222/86 Heylens ) a qualsiasi titolo di formazione rilasciato secondo la Direttiva Europea n°36/2005.

 

 istruzioni ricorso sostegno silenzio